Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Fatti riconoscere
This Logo Viewlet registered to qPloneSkinBusiness4 product
Tu sei qui: Home Democratici Nel Mondo EUROPA

EUROPA

Manifesto " L'Europa siamo noi". Beck e Cohn-Bendit per una rivoluzione europea dal basso

Manifesto " L'Europa siamo noi". Beck e Cohn-Bendit per una rivoluzione europea dal basso

Per l'anno europeo del volontariato Ulrich Bech e Daniel Cohn-Bendit hanno proposto un Manifesto per l'unica vera rivoluzione difficile ma possibile: quella di democratizzare dal basso la democrazia europea. Superando la delega alle tecnocrazie, la divisione tra Stati nazionali, le tentazioni egoistiche o localistiche. Come ? Intanto sperimentando un anno di volontariato per tutti, disoccupati e occupati. Ecco il testo firmato dai due intellettuali franco-tedeschi.

Leggi il resto

Cosa può fare l'Europa di fronte al dramma siriano

Cosa può fare l'Europa di fronte al dramma siriano

di Marco Pezzoni. Di fronte all'aggravarsi della guerra civile in Siria e allo stallo internazionale, il Movimento Federalista Europeo non solo denuncia le migliaia di morti e i 450.000 profughi ma il rischio di una balcanizzazione, di uno smembramento del Paese in 6 diverse aree di influenza. Nel documento che pubblichiamo di seguito, il Movimento Federalista Europeo si interroga sulle difficoltà che ha L'Europa attuale nel proporre una soluzione politica al dramma siriano.

Leggi il resto

Esteri Migranti, in Francia regolarizzazione più facile

Esteri Migranti, in Francia regolarizzazione più facile

Nuovi e più morbidi criteri per la messa in regola dei clandestini, dopo la stretta voluta dal governo di centrodestra. Permesso di soggiorno a chi risiede da 5 anni e con figli da 3 a scuola. Il ministro dell'interno di Parigi: "Regole più giuste"

Leggi il resto

RUSSIA - Tribunale oscura video Pussy Riot

RUSSIA - Tribunale oscura video Pussy Riot

Un tribunale di Mosca ha giudicato "estremistici" alcuni video delle Pussy Riot circolanti su Internet e ha ordinato "restrizioni al loro accesso".

Leggi il resto

Catalogna indipendente : dalla Spagna o anche dall' Unione europea ?

Catalogna indipendente : dalla Spagna o anche dall' Unione europea ?

di Marco Pezzoni. Alla recenti elezioni regionali in Catalogna la sfida principale era quella di aprire la strada ad un possibile Referendum per l'indipendenza, ma l'acuirsi della crisi economico-sociale ha provocato per il momento una battuta d'arresto ai disegni del partito nazionalista catalano guidato da Artur Mas. Il progetto della creazione di uno Stato indipendente della Catalogna è guardato con grande interesse dalla Scozia alle Fiandre, così come dai movimenti separatisti che pensano al ritorno delle " Piccole Patrie". Eppure l'acceso dibattito in Catalogna ha fatto emergere contraddizioni e pesanti conseguenze negative attorno al sogno dell'indipendenza che, forse, non è conveniente neppure per i catalani. Ecco le ragioni.

Leggi il resto

ROM IN FRANCIA: AMNESTY INTERNATIONAL CHIEDE PROTEZIONE DAGLI SGOMBERI FORZATI

ROM IN FRANCIA: AMNESTY INTERNATIONAL CHIEDE PROTEZIONE DAGLI SGOMBERI FORZATI

Le autorita’ francesi devono immediatamente porre fine agli sgomberi forzati che colpiscono migliaia di rom ogni anno in tutto il paese: lo ha dichiarato oggi Amnesty International, in occasione del lancio di un nuovo rapporto sulla Francia.

Leggi il resto

USA E OSCE CONTRO YANUKOVYCH PER I BROGLI E PER IL CASO TYMOSHENKO

USA E OSCE CONTRO YANUKOVYCH PER I BROGLI E PER IL CASO TYMOSHENKO

Il Segretario di Stato USA, Hillary Clinton, si associa alla protesta dell'OSCE nei confronti dell'organizzazione delle Elezioni Parlamentari ucraine e della detenzione in carcere della Leader del dissenso democratico. Giornalisti aggrediti nei seggi, mentre il Capo dello Stato ritiene la consultazione pienamente regolare.

Leggi il resto

Gas: Bulgaria e Croazia dibattono sul Southstream

Gas: Bulgaria e Croazia dibattono sul Southstream

Il Primo Ministro bulgaro, Boyko Borysov, accusato di condurre trattative segrete con il Presidente russo, Vladimir Putin. Il Capo di Stato croato, Ivo Josipovic, lamenta la mancata scelta di Zagabria da parte di Mosca come Paese di transito del Gasdotto Ortodosso

Leggi il resto

A Nasrin Sotoudeh e a Jafar Panahi il Premio Sakharov

 A Nasrin Sotoudeh e a Jafar Panahi il Premio Sakharov

L’avvocatessa per i diritti umani Nasrin Sotoudeh e il regista cinematografico Jafar Panahi sono – insieme – i vincitori dell’edizione 2012 del Premio Sakharov per la libertà di pensiero, assegnato ogni anno dal Parlamento europeo. I nomi dei due iraniani sono stati scelti il 26 ottobre in una ristretta rosa di candidati dal presidente del Parlamento Martin Schulz e dai capigruppo.

Leggi il resto

L'Ungheria appoggia il Southstream | M.Cazzulani

L'Ungheria appoggia il Southstream | M.Cazzulani

Come riportato da una nota del monopolista nazionale russo, Gazprom, il governo ungherese ha appoggiato il gasdotto progettato da Mosca per aumentare la dipendenza dell'UE dalle forniture del Cremlino. Critica la posizione di Budapest sul piano energetico e geopolitico

Leggi il resto

Slovacchia e Repubblica Ceca: avanti con la politica energetica nucleare

Slovacchia e Repubblica Ceca: avanti con la politica energetica nucleare

Nei loro due incontri plenari avvenuti ieri tra i governi slovacco e ceco, il Primo Ministro Robert Fico e il suo omologo ceco Petr Necas hanno annunciato, con un occhio all’Unione Europea, che i due paesi continueranno a basare la loro sicurezza energetica con l’energia nucleare.

Leggi il resto

Ucraina: Yanukovych senza la maggioranza politica si "salva" con brogli e maggioritario

Ucraina: Yanukovych senza la maggioranza politica si "salva" con brogli e maggioritario

Il Partito delle Regioni e i comunisti perdono la maggioranza nel proporzionale, ma possono contare sul contributo degli indipendenti nel maggioritario per rinnovare la coalizione blu-rossa in sostegno del Capo dello Stato. Condanna per le irregolarità e la poca trasparenza da parte dell'Occidente.

Leggi il resto

Cosa accade in Grecia

Cosa accade in Grecia

Grecia: niente accordo con la Troika, governo in difficoltà - I sondaggi danno Syriza al 30%, primo partito.

Leggi il resto

Europa.Mobilitazione della CES del 14 novembre 2012 contro la crisi

Europa.Mobilitazione della CES del 14 novembre 2012 contro la crisi

Sintesi della riunione del Comitato Esecutivo CES, Bruxelles 17 e 18 ottobre 2012 23/10/2012 Nei giorni 17 e 18 ottobre si è tenuta la riunione del Comitato Esecutivo della CES, alla vigilia del Vertice del Consiglio UE.

Leggi il resto

Sciopero europeo conto austerità il 14 novembre 2012

Sciopero europeo conto austerità il 14 novembre 2012

Sindacati europei: a novembre scioperi e mobilitazioni contro le politiche di austerità A novembre scioperi e mobilitazioni dei sindacati europei contro le politiche di austerità

Leggi il resto

GRAN BRETAGNA - Pillola 5 giorni dopo. In farmacia senza ricetta

GRAN BRETAGNA - Pillola 5 giorni dopo. In farmacia senza ricetta

La pillola che permette di prevenire una gravidanza indesiderata fino a cinque giorni dopo il rapporto a rischio sara' venduta in una catena di farmacie britannica, la Co-Operative Pharmacy, senza necessita' di prescrizione medica.

Leggi il resto

La centrale nucleare di Jaslovske Bohunice opererà per altri 30 anni

La centrale nucleare di Jaslovske Bohunice opererà per altri 30 anni

Il produttore di energia elettrica Slovenske Elektrarne (SE) ha annunciato l’intenzione di mantenere operativi i due reattori oggi in attività alla centrale nucleare di Jaslovske Bohunice V2 per altri trent’anni.

Leggi il resto

VILNA SI AVVICINA ALLA RUSSIA

VILNA SI AVVICINA ALLA RUSSIA

La vittoria del partito Laburista dell'imprenditore russo Viktor Uspaskich provocherà la fine della politica europeista del Governo di centrodestra: punito per le misure di austerità adottate per battere la crisi. Probabile una coalizione pluricolore con i socialdemocratici e i conservatori di ordine e Giustizia.

Leggi il resto

SCIOPERO GENERALE IN PORTOGALLO

SCIOPERO GENERALE IN PORTOGALLO

Il sindacato portoghese la CGTP proclama uno sciopero generale in Portogallo Il Consiglio nazionale della CGTP-IN, riunitosi il 3 ottobre 2012, ha deciso di convocare uno sciopero generale per il 14 novembre 2012.

Leggi il resto

GEORGIA: SAAKASHVILI RICONOSCE LA SCONFITTA ELETTORALE

GEORGIA: SAAKASHVILI RICONOSCE LA SCONFITTA ELETTORALE

Il Presidente georgiano ammette la vittoria dello schieramento guidato dal miliardario Bidzina Ivanishvili e si dice pronto a collaborare con la nuova maggioranza parlamentare. I risultati ottenuti da un Capo di Stato che ha puntato su Europa ed Occidente per rinnovare il suo Paese

Leggi il resto

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Referendum Lombardia tra crisi dello Stato e derive centrifughe, tra muscoli e furbizie politiche

di Marco Pezzoni. Domenica 22 ottobre 7 milioni e 700 mila lombardi verranno chiamati ad un Referendum consultivo e senza quorum per pronunciarsi sulla richiesta di maggior autonomia della Lombardia. Nella stessa giornata si tiene in Veneto un Referendum simile, però con quorum, cosa che dimostra la maggior sicurezza del gruppo dirigente leghista in quella regione. In Lombardia si voterà con voto elettronico e ogni seggio elettorale sarà dotato di tablet. Metodo di voto nuovo che è servito a distrarre dal significato e dalla portata di questo referendum. Ad esempio che nelle intenzioni dei promotori non c'è alcuna volontà di tenere in seria considerazione lo spirito dell'articolo 75 della Costituzione italiana là dove recita "Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio", visto che il cuore della propaganda dei due Governatori leghisti Maroni e Zaia è il differenziale fiscale tra quanto Lombardia e Veneto "regalano" allo Stato e alle regioni del Sud e quanto ricevono. Il centrodestra in Lombardia e in Veneto dimostra comunque di avere una strategia politica e propagandistica se non altro pensata e concordata, chiaramente strumentale ma efficace. Invece il PD, dopo la sconfitta del 4 dicembre sul referendum costituzionale, si mostra incerto e confuso sia nella strategia che nella tattica. Il suo segretario Matteo Renzi è in giro col suo "tour in treno", totalmente assente dalla partita che si gioca nel Nord italia. continua>>
Altro…