Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Fatti riconoscere
This Logo Viewlet registered to qPloneSkinBusiness4 product
Tu sei qui: Home Democratici Nel Mondo

Democratici Nel Mondo

Onu rinnova incarico per diritti umani in Iran a Ahmed Shaheed.

Onu rinnova incarico per diritti umani in Iran a Ahmed Shaheed.

Il problema dei diritti in Iran è noto. L'associazione Iran Human Rights Italia esprime soddisfazione per la decisione dell'ONU di rinnovare incarico per altro anno a Ahmed Shaheed.

Leggi il resto

IL "PAPERONE ARANCIONE" MINISTRO DI JANUKOVYCH

IL "PAPERONE ARANCIONE" MINISTRO DI JANUKOVYCH

Il Presidente ucraino nomina a Capo del Dicastero dello Sviluppo Economico e del Commercio il noto imprenditore Petro Poroshenko con l'intenzione risollevare la propria immagine agli occhi degli europei dopo la svolta autoritaria da lui impressa sulle Rive del Dnipro. Il piano di riforme liberali del principale sponsor della Rivoluzione Arancione difficili da attuare in un sistema di potere fortemente accentrato nelle mani del Capo dello Stato

Leggi il resto

Ai margini delle primarie repubblicane americane

Ai margini delle primarie repubblicane americane

La vittoria di Romney in Illinois sembra semplificare la corsa per la nomination repubblicana ma nel frattempo l’interesse di molta stampa si è spostato su altri temi che hanno poco a che fare con le elezioni medesime.

Leggi il resto

SERBIA, KOSOVO E L’ASTERISCO DELLA DISCORDIA

SERBIA, KOSOVO E L’ASTERISCO DELLA DISCORDIA

Le recenti tensioni nel nord del Kosovo ci ricordano che, nell’Europa apparentemente pacificata degli anni ‘10 esiste ancora un conflitto, strisciante e soffocato, ma pur sempre vivo. Un conflitto che sta esaurendo le energie nervose dei contendenti e che non sembra vicino ad una soluzione, almeno per quanto riguarda il futuro prossimo. Ripercorriamo brevemente l’evoluzione della questione kosovara dal 1999 ad oggi per capire i recenti avvenimenti.

Leggi il resto

IL CASO TYMOSHENKO RAFFREDDA L'AMICIZIA STORICA TRA POLONIA E UCRAINA

IL CASO TYMOSHENKO RAFFREDDA L'AMICIZIA STORICA TRA POLONIA E UCRAINA

Nel corso di un incontro in preparazione dei campionati europei di calcio del 2012, il Premier ucraino, Mykola Azarov, è stato incalzato dalle preoccupazioni del suo collega polacco, Donald Tusk, e del Maresciallo del Sejm, Ewa Kopacz, sugli arresti politici a carico di esponenti di spicco dell'Opposizione Democratica. Le critiche di Varsavia testimoniano come a causa delle repressioni del campo arancione, Kyiv e il suo Presidente, Viktor Janukovych, siano politicamente sempre più isolati.

Leggi il resto

22 marzo giornata mondiale dell'acqua. A Marsiglia due prospettive alternative

22 marzo giornata mondiale dell'acqua. A Marsiglia due prospettive alternative

di Marco Pezzoni. Il 22 marzo si celebra la Giornata mondiale dell'acqua, a pochi giorni dalla conclusione a Marsiglia di due importanti Forum : uno istituzionale e uno alternativo proprio sul tema dell'acqua . Tentiamo un primo bilancio sulle due prospettive emerse dai Forum che ci appaiono ancora molto distanti tra di loro : per gli uni l'acqua è non solo un bene sociale, ma anche un bene economico che il mercato può gestire efficacemente sulla base di un giusto prezzo. Per gli altri l'acqua è un bene comune che non può essere trattato come un prodotto commerciale su cui fare profitti o addirittura speculazioni finanziarie. Per gli uni l'acqua è un bisogno vitale da soddisfare con il realismo del libero mercato. Per gli altri è un " diritto universale e fondamentale" che va garantito a tutti.

Leggi il resto

JANUKOVYCH PORTA L'UCRAINA VERSO LA RUSSIA. E' GELO CON L'UNIONE EUROPEA

JANUKOVYCH PORTA L'UCRAINA VERSO LA RUSSIA. E' GELO CON L'UNIONE EUROPEA

In seguito al vertice della Comunità Economica Eurasiatica, Kyiv rinuncia all'applicazione di misure protezionistiche in caso di ritorsioni da parte di Mosca per la mancata partecipazione ai processi di integrazione sovranazionale voluti dal Cremlino per sancire la propria egemonia sull'ex-Unione Sovietica. Inoltre, il Presidente ucraino promette al suo collega, Vladimir Putin, il varo della Zona di Libero Scambio CSI in contemporanea nei Parlamenti dei due Paesi, e il riconoscimento del russo come lingua ufficiale dello Stato da lui rappresentato.

Leggi il resto

IN LITUANIA IL GOVERNO E' IN CRISI

IN LITUANIA IL GOVERNO E' IN CRISI

Le dimissioni del Ministero degli Interni, Raimundas Palaitis, portano alla caduta della maggioranza del Premier Andrijus Kubilijus, a un conflitto istituzionale tra quest'ultimo e la Presidente, Dalia Grybauskaite, e al congelamento dell'avvio del programma nucleare a Vilna, necessario per diminuire la dipendenza dal gas dalla Russia.

Leggi il resto

IN MOLDOVA UN NUOVO PRESIDENTE

IN MOLDOVA UN NUOVO PRESIDENTE

Dopo tre anni di vani tentativi, il Parlamento moldavo ha concordato sulla candidatura del Capo del Consiglio Superiore della Magistratura, Nicolae Timofti, proposto dalle forze della maggioranza filo-occidentale per sbloccare una situazione che, da troppo tempo, ha impedito a Chisinau di portare avanti una linea politica certa e determinata. Determinanti i voti dei tre deputati socialisti, che hanno messo in minoranza i comunisti

Leggi il resto

151° Unità: l'Italia nasce in Europa e nel mondo con gli esuli e i migranti

151° Unità: l'Italia nasce in Europa e nel mondo con gli esuli e i migranti

Il progetto politico dell'unità d'Italia nasce dentro un contesto internazionale in movimento, grazie al pensiero e all'azione degli esuli e al sostegno di parte significativa dell'emigrazione italiana nel mondo. Nella storia moderna e ancora di più nella storia contemporanea la formazione degli Stati nazionali dipende da vincoli esterni quasi quanto da fattori interni. Il Risorgimento italiano è addirittura totalmente interdipendente e interattivo con il quadro internazionale e l'Italia unita e indipendente è stata pensabile e possibile solo con la rottura dei vecchi equilibri geopolitici e come anticipazione della nuova Europa.

Leggi il resto

PENA DI MORTE IN BIELORUSSIA

PENA DI MORTE IN BIELORUSSIA

Il regime bielorusso ha giustiziato i 25enni Uadislau Kavaliou e Dzmitryj Kanavalau, condannati per l'attentato al metro di Minsk dell'11 Aprile 2011 e di altri atti di carattere terroristico precedenti. I sospetti sulla regolarità del processo e sulla fondatezza delle accuse, a cui si sono accompagnati appelli da parte dei parenti e della Comunità Internazionale contro l'esecuzione capitale

Leggi il resto

"JULIJA TYMOSHENKO FUORI DAL CARCERE": LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI SI ESPRIME SULL'EROINA ARANCIONE

"JULIJA TYMOSHENKO FUORI DAL CARCERE": LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI UMANI SI ESPRIME SULL'EROINA ARANCIONE

L'organo afferente al Consiglio d'Europa invita il Presidente ucraino a curare la Leader dell'Opposizione Democratica al di fuori del carcere in cui è detenuta per eseguire le prescrizioni del pool di medici tedesco-canadesi, ma le Autorità ignorano la sentenza e organizzano una visita al penitenziario per alcuni media preventivamente individuati. Le critiche ai processi politici di Parlamento Europeo, Commissione Europea e OSCE, e le reazioni del governo ucraino

Leggi il resto

Le primarie in Alabama e Mississippi

Le primarie in Alabama e Mississippi

Le elezioni primarie repubblicane continuano a sorprendere, e soprattutto a non designare il candidato che fronteggerà Obama a Novembre 2012. In Alabama e Mississippi nessuno ha veramente prevalso.

Leggi il resto

Scontri inter-etnici in FYROM: la polveriera balcanica è pronta a riesplodere?

Scontri inter-etnici in FYROM: la polveriera balcanica è pronta a riesplodere?

Dopo il conflitto del 2001, la Ex-Repubblica Jugoslava di Macedonia sembra essere in balia di nuovi scontri etnici tra la minoranza albanese e la maggioranza macedone. La situazione rischia di degenerare, mentre l'Europa rimane alla finestra.

Leggi il resto

L'UNIONE EUROPEA CRITICA L'AMICO OLANDESE DI PUTIN PER I PROCLAMI SCIOVINISTI

L'UNIONE EUROPEA CRITICA L'AMICO OLANDESE DI PUTIN PER I PROCLAMI SCIOVINISTI

All'unisono, il Parlamento Europeo contesta l'intolleranza dimostrata da uno dei Partiti della coalizione di governo ad Amsterdam nei confronti dei cittadini dell'Europa Centrale. Nessuna reazione da parte del Primo Ministro dell'Olanda, la cui condotta esemplifica un atteggiamento contrario all'interesse generale di Bruxelles, dimostrata dagli Stati Occidentali sul piano estero e energetico

Leggi il resto

HOLLANDE VS. KWASNIEWSKI: LE DUE FACCE DELLA SINISTRA EUROPEA

HOLLANDE VS. KWASNIEWSKI: LE DUE FACCE DELLA SINISTRA EUROPEA

Il candidato socialista alla presidenza francese contestato per l'assenza di competenza geopolitica in seguito a un dibattito su problematiche europee di primaria importanza, in cui ha espresso pareri totalmente contrastanti rispetto a quelle dell'ex-Presidente polacco socialdemocratico

Leggi il resto

Francia,sosteniamo Hollande.

Francia,sosteniamo Hollande.

In Francia si vota per la Presidenza della Repubblica.Fose siamo ad una svolta politica non solo in Francia m ain ttta Europa. Forniamo all'attenzione dei navigatori del materiale interessante sul socialismo e sulla campagna elettorare in Francia.

Leggi il resto

LA SLOVACCHIA VERSO UN GOVERNO TUTTO SOCIALDEMOCRATICO

LA SLOVACCHIA VERSO UN GOVERNO TUTTO SOCIALDEMOCRATICO

Nelle elezioni parlamentari slovacche anticipate, il Partito SMER raccoglie la maggioranza assoluta dei seggi in Parlamento, e consente al suo Segretario, Robert Fico, la formazione di un esecutivo senza alleati, per la prima volta nella storia del suo Paese. Già alla guida del Paese tra il 2006 e il 2010, quando si è distinto per i proclami xenofobi contro la minoranza ungherese e le leggi-bavaglio nei confronti dei mezzi di informazione, il nuovo Premier ha promesso l'aumento delle tasse per ridurre il deficit e garantire il welfare state.

Leggi il resto

LA FINE DELLA MAFIA SERBA?

LA FINE DELLA MAFIA SERBA?

L’arresto in Spagna di quattro cittadini serbi sospettati di essere alla guida di una delle più potenti organizzazioni criminali dei Balcani, il famigerato clan di Zemun, ha inferto un duro colpo alla criminalità organizzata della regione. Ma è veramente finita?

Leggi il resto

SAAKASHVILI CRITICA I PROGETTI IMPERIALI DELLA RUSSIA MONOPOLISTA

SAAKASHVILI CRITICA I PROGETTI IMPERIALI DELLA RUSSIA MONOPOLISTA

II Presidente georgiano invita i Paesi del Caucaso e quelli ex-Unione Sovietica a fare fronte comune per contrastare i piani egemonici della Russia monopolista.

Leggi il resto

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Prove di coalizione, ma il Rosatellum è funzionale ad un futuro Governo Renzi-Berlusconi

di Paolo Bodini. Mentre le varie forze politiche si sentono già in campagna elettorale ed entro il mese di dicembre stringono i tempi per gli apparentamenti ( più che per vere e proprie coalizioni); mentre la temperatura sale e le polemiche si fanno più aggressive su tutti i media, il cittadino elettore è indotto a pensare che nel tripolarismo italiano i tre poli - Forza Italia con Salvini e Meloni, PD di Renzi con i suoi nuovi "cespugli", Movimento 5 Stelle - siano davvero alternativi tra di loro. Purtroppo non è così. Ad affossare la logica dell'alternanza viene in aiuto la nuova Legge elettorale, il Rosatellum, fatto passare in Parlamento a colpi di fiducia. Il Rosatellum è predisposto in modo da favorire, se non rendere inevitabile, l'accordo di Governo tra Renzi e Berlusconi. Ecco perchè. continua>>
Altro…