Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Fatti riconoscere
This Logo Viewlet registered to qPloneSkinBusiness4 product
Tu sei qui: Home Democratici Nel Mondo

Democratici Nel Mondo

IL SECONDO DIBATTITO TELEVISIVO TRA OBAMA E ROMNEY

IL SECONDO DIBATTITO TELEVISIVO TRA OBAMA E ROMNEY

n preparazione del secondo dibattito televisivo del 16 ottobre 2012 alla Hofstra University di New York, i due candidati presidenziali hanno corteggiato l’elettorato dell’Ohio, il più importante degli stati altalenanti.

Leggi il resto

E' UFFICIALE: RENZI PUO' CORRERE ALLE PRIMARIE. SI' DELLA COMMISSIONE STATUTO DEL PD

E' UFFICIALE: RENZI PUO' CORRERE ALLE PRIMARIE. SI' DELLA COMMISSIONE STATUTO DEL PD

E' ufficiale: Matteo Renzi e gli altri candidati alle primarie del Pd potranno sfidare Pierluigi Bersani alle primarie. Lo ha deciso all'unanimità la commissione statuto del Pd, riunitasi stamattina alla vigilia dell'assemblea nazionale del partito domani all'hotel Ergife a Roma. Ora in commissione si è aperta la discussione sul numero di firme necessario per candidarsi alle primarie. Si ragiona su una quota minima, di 18mila firme.

Leggi il resto

SCIOPERO GENERALE IN PORTOGALLO

SCIOPERO GENERALE IN PORTOGALLO

Il sindacato portoghese la CGTP proclama uno sciopero generale in Portogallo Il Consiglio nazionale della CGTP-IN, riunitosi il 3 ottobre 2012, ha deciso di convocare uno sciopero generale per il 14 novembre 2012.

Leggi il resto

IL DIBATTITO TV TRA OBAMA E ROMNEY

IL DIBATTITO TV TRA OBAMA E ROMNEY

Le luci del palcoscenico di Denver si sono appena spente ma il temporaneo successo di Romney nei confronti di Obama sta già rivoluzionando le strategie in attesa del confronto del 16 ottobre 2012. Le luci del palcoscenico di Denver si sono appena spente ma gli strateghi al seguito di Obama e Romney sono già la lavoro per analizzare il primo dibattito e per preparare al meglio il secondo previsto per il 16 ottobre 2012. Denver ha dato una interessante sterzata alla campagna elettorale americana, anche se a detta di molti per lunghi periodi il dibattito è sembrato svolgersi tra un consulente aziendale e un professore universitario.

Leggi il resto

GEORGIA: SAAKASHVILI RICONOSCE LA SCONFITTA ELETTORALE

GEORGIA: SAAKASHVILI RICONOSCE LA SCONFITTA ELETTORALE

Il Presidente georgiano ammette la vittoria dello schieramento guidato dal miliardario Bidzina Ivanishvili e si dice pronto a collaborare con la nuova maggioranza parlamentare. I risultati ottenuti da un Capo di Stato che ha puntato su Europa ed Occidente per rinnovare il suo Paese

Leggi il resto

QUALCHE DOMANDA DA FARE AD OBAMA

QUALCHE DOMANDA DA FARE AD OBAMA

Il primo dibattito televisivo di oggi, 3 ottobre 2012, delineerà certamente la vera politica di Obama e Romney, ma non tutti i dubbi saranno fugati e molte domande resteranno per aria. Barack Obama diventa sempre più brizzolato. Ha conseguito il sogno di diventare il primo afro americano eletto alla Casa Bianca ma i problemi sul suo tavolo aumentano giornalmente. La gente comune si fa molte domande e Obama sembra non poter trovare il bandolo di molte delle matasse che deve sciogliere.

Leggi il resto

YULIA TYMOSHENKO TORNA A PARLARE CON UN VIDEO "UCRAINA, SVEGLIA!"

YULIA TYMOSHENKO TORNA A PARLARE CON UN VIDEO "UCRAINA, SVEGLIA!"

La Leader dell'Opposizione Democratica ucraina invita i suoi compatrioti a destituire con le armi della democrazia il regime del Presidente, Vitkor Yanukovych. Un'ulteriore registrazione mostra come all'eroina della Rivoluzione Arancione siano sistematicamente vietati colloqui con gli esponenti del dissenso rimasti in libertà.

Leggi il resto

YULIA TYMOSHENKO CONDANNATA ANCHE IN CASSAZIONE

YULIA TYMOSHENKO CONDANNATA ANCHE IN CASSAZIONE

La Leader dell'Opposizione Democratica ucraina vede confermata la condanna a sette anni di carcere per la firma di accordi energetici ritenuti sconvenienti per le casse dello Stato. La guida della Rivoluzione Arancione esclusa in definitiva anche dalle liste elettorali per le Elezioni Parlamentari

Leggi il resto

IL SOSTEGNO DEI MORMONI A ROMNEY NON E' UNANIME

IL SOSTEGNO DEI MORMONI A ROMNEY NON E' UNANIME

E’ opinione comune che tutti i mormoni parteggino per Mitt Romney, ma come per il voto etnico è sempre più difficile che un gruppo di elettori voti in blocco per un candidato soltanto per affinità religiose. Mitt Romney dovrebbe avere molti amici in seno alla chiesa dei santi di Gesù Cristo degli ultimi giorni soprattutto perché la sua candidatura ha dato una grande visibilità ai mormoni contribuendo a sfatarne molti luoghi comuni e a dar loor una visibilità più obiettiva. Niente da fare, anche tra i seguaci di Joseph Smith si celano pareri discordanti e non sempre amichevoli nei suoi confronti.

Leggi il resto

IN DIFESA DI MITT ROMNEY. ALMENO QUESTA VOLTA

IN DIFESA DI MITT ROMNEY. ALMENO QUESTA VOLTA

Il candidato presidenziale repubblicano Mitt Romney ha sconcertato chi lo segue quotidianamente nella sua peregrinazione elettorale con un’interessante dichiarazione riguardante gli oblò degli aerei

Leggi il resto

GLI INSEGNAMENTI DELLA CONVENTION REPUBBLICANA DI TAMPA

GLI INSEGNAMENTI DELLA CONVENTION REPUBBLICANA DI TAMPA

La convention repubblicana di Tampa ha messo in luce alcuni aspetti del partito repubblicano che confermano i sospetti già suscitati nel 2008 dai comizi di Sarah Palin

Leggi il resto

NIHIL NOVI IN BIELORUSSIA: PER LUKASHENKA UNALTRA "CONFERMA" DALLE URNE

NIHIL NOVI IN BIELORUSSIA: PER LUKASHENKA UNALTRA "CONFERMA" DALLE URNE

Caroselli elettorali, coercizione al voto, e un'opposizione divisa hanno consentito al Dittatore bielorusso di ottenere una conferma elettorale nelle Elezioni Parlamentari di Domenica, 23 Settembre. Pochi i giornalisti e gli osservatori internazionali ammessi per monitorare la consultazione

Leggi il resto

CANADA-REGNO UNITO: ACCORDO PER LA CONDIVISIONE DELLE AMBASCIATE

CANADA-REGNO UNITO: ACCORDO PER LA CONDIVISIONE DELLE AMBASCIATE

Canada e Regno Unito si sono accordati per condividere alcuni servizi consolari. Mentre di là dall’Atlantico la notizia non ha suscitato molte apprensioni, al di qua le critiche non sono mancate, e il governo guidato da Stephen Harper è stato accusato di aver riportato indietro le lancette dell’orologio al tempo del colonialismo

Leggi il resto

LE USCITE INFELICI DI ROMNEY AIUTANO OBAMA

LE USCITE INFELICI DI ROMNEY AIUTANO OBAMA

Le uscite infelici di Romney aiutano il presidente Obama a restare in testa alle previsioni di voto.Tutti i sondaggi continuano a darlo vincente, anche se per pochi punti, nel confronto per la poltrona presidenziale

Leggi il resto

LA RUSSIA LANCIA MISSILI VICINO ALLA GEORGIA. LA SVEZIA SI RIARMA

LA RUSSIA LANCIA MISSILI VICINO ALLA GEORGIA. LA SVEZIA SI RIARMA

Il Governo svedese interrompe il suo status di neutralità per acquistare una flotta di aerei militari. NATO e Governo georgiano protestano per l'avvio dell'operazione Caucaso 2012 da parte dell'esercito russo a pochi chilometri dal confine di Tbilisi e a ridosso delle Elezioni Parlamentari

Leggi il resto

IMMIGRAZIONE IN CANADA: LE NUOVE OPPORTUNITA

IMMIGRAZIONE IN CANADA: LE NUOVE OPPORTUNITA

Il ministro canadese per l’immigrazione Jason Kenney ritiene che l’attuale sistema che regola l’immigrazione nel Paese sia insufficiente rispetto alle sfide e alle opportunità offerte dalla nuova società

Leggi il resto

FORUM DELLA STRATEGIA EUROPEA DI YALTA: TRA UE ED UCRAINA E' ROTTURA DEFINITIVA

FORUM DELLA STRATEGIA EUROPEA DI YALTA: TRA UE ED UCRAINA E' ROTTURA DEFINITIVA

Il Presidente ucraino, Viktor Yanukovych, aspramente criticato dai rappresentanti dell'Unione Europea e dall'ex-Segretario di Stato USA, Condoleeza Rice, per gli arresti politici dei principali Leader dell'Opposizione Democratica. Perplessità anche da parte dell'ex-Capo di Stato polacco, Aleksander Kwasniewski, finora sempre attento al mantenimento del dialogo con Kyiv

Leggi il resto

Un Manifesto per la democrazia globale

Un Manifesto per la democrazia globale

di Marco Pezzoni. Mentre i problemi legati alle questioni del clima, dell'ambiente, dell'economia e della finanza hanno una dimensione globale, la politica dei Governi si attarda entro la dimensione ristretta dello Stato nazionale. Al massimo ci si spinge ad un livello intergovernativo, basato su faticose trattative delle diverse diplomazie, ma scarsamente rappresentativo della volontà dei cittadini. Il Manifesto per una democrazia globale nasce da questa consapevolezza: a problemi globali bisogna cominciare a dare soluzioni globali. Il nuovo pensiero democratico mette al centro la dimensione internazionale della politica e vede l'adesione a questo sforzo progettuale di intellettuali italiani quali Roberto Esposito, Daniele Archibugi, Roberto Saviano, Lucio Levi, per il Movimento Federalista Europeo. Il Manifesto, già presentato a Roma, verrà presto presentato a New York, Tokio, Buenos Aires. Tra i firmatari Zygmunt Bauman, Ulrich Beck, Richard Falk, Susan George, Vandana Shiva, Saskia Sassen, David Held, Jacques Attali, Abdullahi Ahmed An-Na'im, Fernando Iglesias, docente alla cattedra Spinelli.

Leggi il resto

IL RAFFORZAMENTO DELLA COMUNITA AMERICANA SECONDO BARACK OBAMA

IL RAFFORZAMENTO DELLA COMUNITA AMERICANA SECONDO BARACK OBAMA

Il tema dell’immigrazione regolare e clandestina è sempre al centro dell’amministrazione di Barack Obama, e materia del contendere tra democratici e repubblicani nell’attuale campagna presidenziale.

Leggi il resto

LE ELEZIONI AMERICANE ED IL VOTO EBRAICO

LE ELEZIONI AMERICANE ED IL VOTO EBRAICO

Il voto ebraico sarà come sempre corteggiato sia dai democratici sia dai repubblicani, ma con le dovute cautele, anche stavolta, dovrebbe prevalere la preferenza nei confronti dell’asinello.

Leggi il resto

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Prove di coalizione, ma il Rosatellum è funzionale ad un futuro Governo Renzi-Berlusconi

di Paolo Bodini. Mentre le varie forze politiche si sentono già in campagna elettorale ed entro il mese di dicembre stringono i tempi per gli apparentamenti ( più che per vere e proprie coalizioni); mentre la temperatura sale e le polemiche si fanno più aggressive su tutti i media, il cittadino elettore è indotto a pensare che nel tripolarismo italiano i tre poli - Forza Italia con Salvini e Meloni, PD di Renzi con i suoi nuovi "cespugli", Movimento 5 Stelle - siano davvero alternativi tra di loro. Purtroppo non è così. Ad affossare la logica dell'alternanza viene in aiuto la nuova Legge elettorale, il Rosatellum, fatto passare in Parlamento a colpi di fiducia. Il Rosatellum è predisposto in modo da favorire, se non rendere inevitabile, l'accordo di Governo tra Renzi e Berlusconi. Ecco perchè. continua>>
Altro…