Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
Fatti riconoscere
This Logo Viewlet registered to qPloneSkinBusiness4 product
Tu sei qui: Home Democratici Nel Mondo

Democratici Nel Mondo

UE. Accordo sui controlli bancari

UE. Accordo sui controlli bancari

I Ministri delle Finanze dell’Unione Europea si sono accordati , dopo tre mesi di negoziati e una lunga maratona notturna, per un primo passo verso un sistema bancario unificato della Zona Euro, assegnando la vigilanza bancaria centralizzata alla Banca centrale europea (BCE), che supervisionerà le banche dei 17 paesi dell’Euro con patrimonio superiore a 30 miliardi (o al 20% del PIL di un singolo Paese), e le banche che sono state sostenute con iniezione di capitali dell’Eurozona nell’ultimo periodo.

Leggi il resto

130 Paesi riconoscono l'opposizione come legittima rappresentante della Siria

130 Paesi riconoscono l'opposizione come legittima rappresentante della Siria

di Marco Pezzoni. Riuniti a Marrakesh, i Paesi che si sono autodefiniti " Amici della Siria"hanno riconosciuto la Coalizione nazionale guidata dallo sceicco Al-Khatib come unica autorità legittima del Paese. Una mossa politica che punta ad isolare del tutto Bashar al Assad, seppellire ogni residuo margine di mediazione e puntare esclusivamente sulla vittoria dell'opposizione al regime. Dopo 42 mila morti e 20 mesi di guerra civile, forse, lo stallo si sta spezzando non solo sul piano politico-diplomatico, ma anche su quello militare.

Leggi il resto

Cina: con Xi Jinping i sessantenni al potere

Cina: con Xi Jinping i sessantenni al potere

di Marco Pezzoni. Il 18° Congresso del partito comunista cinese ha sancito l'ascesa al potere dei sessantenni . Xi Jinping è diventato il nuovo segretario del partito e, presto, diventerà Capo dello Stato. Con una novità di rilievo: è stato nominato da subito anche presidente del comitato politico che contolla le forze armate, l'esercito più numeroso al mondo. Questo significa forse conferirgli un maggior peso sia per quanto riguarda il suo ruolo internazionale, sia per quanto riguarda la questione delicatissima delle riforme interne.

Leggi il resto

Egitto: il 15 dicembre Referendum popolare sulla Costituzione

Egitto: il 15 dicembre Referendum popolare sulla Costituzione

di Marco Pezzoni. Tra le nuove proteste di Piazza Tahrir di migliaia di giovani e delle opposizioni e le manifestazioni di sostegno dei fratelli musulmani, il presidente Morsi accelera i tempi della nuova Costituzione: il Referendum popolare si terrà il15 dicembre. Nessuna apertura al pluralismo delle fonti giuridiche a fondamento della nuova Costituzione: la sharia rimane la base unica di ispirazione delle Leggi . La politica e la società egiziana verso una nuova drammatica spaccatura ?

Leggi il resto

Catalogna indipendente : dalla Spagna o anche dall' Unione europea ?

Catalogna indipendente : dalla Spagna o anche dall' Unione europea ?

di Marco Pezzoni. Alla recenti elezioni regionali in Catalogna la sfida principale era quella di aprire la strada ad un possibile Referendum per l'indipendenza, ma l'acuirsi della crisi economico-sociale ha provocato per il momento una battuta d'arresto ai disegni del partito nazionalista catalano guidato da Artur Mas. Il progetto della creazione di uno Stato indipendente della Catalogna è guardato con grande interesse dalla Scozia alle Fiandre, così come dai movimenti separatisti che pensano al ritorno delle " Piccole Patrie". Eppure l'acceso dibattito in Catalogna ha fatto emergere contraddizioni e pesanti conseguenze negative attorno al sogno dell'indipendenza che, forse, non è conveniente neppure per i catalani. Ecco le ragioni.

Leggi il resto

La rielezione del presidente Obama

La rielezione del presidente Obama

La rielezione del presidente americano Barack Obama è stata netta, e senza i temuti strascichi sul’eventuale conteggio delle schede negli stati dove si prevedeva un testa a testa ravvicinatissimo

Leggi il resto

Malala, dopo l’attentato arriva la fatwa

Malala, dopo l’attentato arriva la fatwa

Non c’è pace per Malala Yousafzai, la ragazzina pakistana di 14 anni che lotta per l’istruzione delle bambine e della quale abbiamo già parlato.

Leggi il resto

L'ITALIA E L'AMERICA

L'ITALIA E L'AMERICA

Dopo aver coperto in lungo e in largo sia le primarie repubblicane sia la campagna elettorale presidenziale degli Stati Uniti Barack Obama e Mitt Romney, vorrei che ambedue si rendessero conto di quanta importanza abbiamo dato loro.

Leggi il resto

ITALIA: ESISTE ANCORA L'APPARTHEID TRA BIANCHI E NERI. SULLE NAVI MERCANTILI

ITALIA: ESISTE ANCORA L'APPARTHEID TRA BIANCHI E NERI. SULLE NAVI MERCANTILI

Sembra incredibile ma nel nostro Paese, terra del sole e dell’accoglienza, esiste ancora un’antica legge che sancisce una forma di apartheid tra bianchi e neri. In particolare si tratta dell’art.36 della legge n. 1045 del 16 giugno 1939 (curiosamente quello è anche l’anno delle famigerate leggi razziali fasciste).

Leggi il resto

USA E OSCE CONTRO YANUKOVYCH PER I BROGLI E PER IL CASO TYMOSHENKO

USA E OSCE CONTRO YANUKOVYCH PER I BROGLI E PER IL CASO TYMOSHENKO

Il Segretario di Stato USA, Hillary Clinton, si associa alla protesta dell'OSCE nei confronti dell'organizzazione delle Elezioni Parlamentari ucraine e della detenzione in carcere della Leader del dissenso democratico. Giornalisti aggrediti nei seggi, mentre il Capo dello Stato ritiene la consultazione pienamente regolare.

Leggi il resto

LA POLITICA ESTERA AMERICANA IN CAMPAGNA ELETTORALE

LA POLITICA ESTERA AMERICANA IN CAMPAGNA ELETTORALE

La politica estera è rimasta ai margini della campagna elettorale americana, ma sia Obama sia Romney dovranno ben presto confrontarsi con il resto del mondo. Il terzo dibattito televisivo tra Barack Obama e Mitt Romney verteva sulla politica estera, ma lo svolgimento della contesa è scivolato su tanti altri temi, e alla fine si è avuta la sensazione che nessuno dei due volesse davvero sviscerare l’argomento.

Leggi il resto

IL TERZO DIBATTITO ALLE PRESIDENZIALI AMERICANE

IL TERZO DIBATTITO ALLE PRESIDENZIALI AMERICANE

Il terzo dibattito tra il presidente Obama e Romney ha chiuso la serie di incontri-scontri che hanno chiarito le posizioni dei due contendenti ma ovviamente detto molto poco su come l'elettorato americano deciderà di votare. A parte ciò che gli analisti assorbono, ritengo che di questo ultimo faccia a faccia sulla politica estera resterà soprattutto la battuta di Obama sulla consistenza della marina americana.

Leggi il resto

Gas: Bulgaria e Croazia dibattono sul Southstream

Gas: Bulgaria e Croazia dibattono sul Southstream

Il Primo Ministro bulgaro, Boyko Borysov, accusato di condurre trattative segrete con il Presidente russo, Vladimir Putin. Il Capo di Stato croato, Ivo Josipovic, lamenta la mancata scelta di Zagabria da parte di Mosca come Paese di transito del Gasdotto Ortodosso

Leggi il resto

A Nasrin Sotoudeh e a Jafar Panahi il Premio Sakharov

 A Nasrin Sotoudeh e a Jafar Panahi il Premio Sakharov

L’avvocatessa per i diritti umani Nasrin Sotoudeh e il regista cinematografico Jafar Panahi sono – insieme – i vincitori dell’edizione 2012 del Premio Sakharov per la libertà di pensiero, assegnato ogni anno dal Parlamento europeo. I nomi dei due iraniani sono stati scelti il 26 ottobre in una ristretta rosa di candidati dal presidente del Parlamento Martin Schulz e dai capigruppo.

Leggi il resto

L'Ungheria appoggia il Southstream | M.Cazzulani

L'Ungheria appoggia il Southstream | M.Cazzulani

Come riportato da una nota del monopolista nazionale russo, Gazprom, il governo ungherese ha appoggiato il gasdotto progettato da Mosca per aumentare la dipendenza dell'UE dalle forniture del Cremlino. Critica la posizione di Budapest sul piano energetico e geopolitico

Leggi il resto

Slovacchia e Repubblica Ceca: avanti con la politica energetica nucleare

Slovacchia e Repubblica Ceca: avanti con la politica energetica nucleare

Nei loro due incontri plenari avvenuti ieri tra i governi slovacco e ceco, il Primo Ministro Robert Fico e il suo omologo ceco Petr Necas hanno annunciato, con un occhio all’Unione Europea, che i due paesi continueranno a basare la loro sicurezza energetica con l’energia nucleare.

Leggi il resto

Ucraina: Yanukovych senza la maggioranza politica si "salva" con brogli e maggioritario

Ucraina: Yanukovych senza la maggioranza politica si "salva" con brogli e maggioritario

Il Partito delle Regioni e i comunisti perdono la maggioranza nel proporzionale, ma possono contare sul contributo degli indipendenti nel maggioritario per rinnovare la coalizione blu-rossa in sostegno del Capo dello Stato. Condanna per le irregolarità e la poca trasparenza da parte dell'Occidente.

Leggi il resto

DEMOCRATICI NEL MONDO: PRESENTATO IL PORTALE A MILANO

DEMOCRATICI NEL MONDO: PRESENTATO IL PORTALE A MILANO

Presentato presso il Circolo PD Giambellino anche il diario di viaggio di Massimiliano Di Pasquale Ucraina Terra di Confine (Sirente Editore). Presenti il Consigliere regionale del partito Democratico della Lombardia, Carlo Borghetti, e il Redattore del portale Democratici Nel Mondo, Matteo Cazzulani.

Leggi il resto

VILNA SI AVVICINA ALLA RUSSIA

VILNA SI AVVICINA ALLA RUSSIA

La vittoria del partito Laburista dell'imprenditore russo Viktor Uspaskich provocherà la fine della politica europeista del Governo di centrodestra: punito per le misure di austerità adottate per battere la crisi. Probabile una coalizione pluricolore con i socialdemocratici e i conservatori di ordine e Giustizia.

Leggi il resto

IL DIBATTITO TV BIDEN-RYAN

IL DIBATTITO TV BIDEN-RYAN

Il dibattito televisivo tra i due vice Joe Biden e Paul Ryan è finito, 48 a 44 %, con i due contendenti che si sono beccati non poco, ma hanno più che mai detto ciò che volevano sentire i loro sostenitori. Secondo uno dei tanti infiniti sondaggi Romney sopravanza Obama 58-37 nelle intenzioni di voto dell’elettorato cosiddetto anziano, quello che dovrebbe secondo le teorie democratiche essere preoccupato per le idee repubblicane in fatto di assistenza agli anziani ovvero Medicare.

Leggi il resto

Azioni sul documento
Share |
Editoriale

Prove di coalizione, ma il Rosatellum è funzionale ad un futuro Governo Renzi-Berlusconi

di Paolo Bodini. Mentre le varie forze politiche si sentono già in campagna elettorale ed entro il mese di dicembre stringono i tempi per gli apparentamenti ( più che per vere e proprie coalizioni); mentre la temperatura sale e le polemiche si fanno più aggressive su tutti i media, il cittadino elettore è indotto a pensare che nel tripolarismo italiano i tre poli - Forza Italia con Salvini e Meloni, PD di Renzi con i suoi nuovi "cespugli", Movimento 5 Stelle - siano davvero alternativi tra di loro. Purtroppo non è così. Ad affossare la logica dell'alternanza viene in aiuto la nuova Legge elettorale, il Rosatellum, fatto passare in Parlamento a colpi di fiducia. Il Rosatellum è predisposto in modo da favorire, se non rendere inevitabile, l'accordo di Governo tra Renzi e Berlusconi. Ecco perchè. continua>>
Altro…